domenica
11
ottobre
2015

Gli ortolani di Scandicci

Gli ortolani di Scandicci

Non tutti sanno che la città di Scandicci e i suoi orti, fino a qualche anno fa, erano il più grande punto di produzione e di riferimento di frutta e verdura dei mercati fiorentini.
Gli ortolani di Scandicci fornivano la città di prodotti freschi, genuini e locali, permettendo a tutti di godere di questi alimenti che erano facilmente reperibili su tutti i banchi dei mercati rionali di Firenze
Orto x mille, recuperando i terreni incolti, oltre a ritrovare la fisionomia del territorio, ripropone alle famiglie un reale strumento per tornare a mangiare sano e per riscoprire le vere forme e sapori del cibo.
Curare l'orto e insegnare l’arte del contadino, in una città come Scandicci per noi ha un grande valore aggiunto, quello di poter trasmettere tradizione e cultura del nostro territorio.


Vai al link Gli ortolani di Scandicci





AUTHOR: Simone

Simone è uno dei soci fondatori, promotore del progetto e costantemente attivo per concretizzare e diffondere l'idea.
All'int... Continua


TAGS
orti orti citta scandicci mercato ortolani storia famiglia genuini freschi giovani popolare scandicci orti in citta


CONDIVIDI




NOTIZIE ANALOGHE

14/04/2020

Coronavirus. Toscana apre gli orti amatoriali

Finalmente è stato accolto il grido di aiuto degli agricoltori hobbisti toscani.  Con la nuova ordinanza del Governatore della Regione Toscana Enrico Rossi che stabilisce la ripartenza ...Continua



25/11/2015

Apertura a Scandicci delle iscrizioni 2016 per l'attività orti

Si aprono le iscrizioni per l'attività di Orto nella città di Scandicci! Orto X mille mette a disposizione, per un anno, banchi terra dove imparare a coltivare l'orto con l'aiuto di esperti contadini....Continua



30/10/2015

Magazine di Expo parla di Orto x mille

Il magazine ufficiale di Expo parla di noi! Orto x mille fa parte dei progetti di innovazione sociale più inerenti al Tema di Expo Milano 2015. Sono stati delineati i trend dell’innovazione agroalim...Continua



Ultimi Tweet